Caricamento
Ebri.it



Struttura

La Fondazione EBRI, nella sua nuova sede presso un edificio dell’ex complesso Regina Elena, dell’Università “Sapienza” di Roma, è dotata di laboratori altamente funzionali e moderni atti a favorire l’eccellenza della Ricerca in linea con i più prestigiosi centri di ricerca Nazionali ed Internazionali.

La collocazione dell’EBRI alla Sapienza permette di stabilire nuovi contatti ed interazioni con studenti ed eccellenti gruppi di ricerca presenti nel Campus come l’IIT, l’Istituto Superiore di Sanità, il CNR e le Cliniche Universitarie, consentendo così di ampliare a livello Nazionale ed Internazionale la visibilità dell’attività di ricerca nel campo delle Neuroscienze.

 

All’EBRI afferiscono circa 60 unità tra ricercatori, tecnici e personale amministrativo. La Fondazione è strutturata in piattaforme tecnologiche centralizzate (genomica, bioinformatica ed imaging) e gruppi di ricerca indipendenti che, utilizzano tecniche di avanguardia ed un approccio pluridisciplinare come genetica, biologia molecolare, neurofisiologia, analisi computazionale, optogenetica e comportamento.

Secondo la visione della sua fondatrice, Rita Levi-Montalcini, l’EBRI si prefigge di creare un ambiente particolarmente favorevole e stimolante per lo studio del cervello nella sua complessità sia in condizioni fisiologiche che patologiche con l’obbiettivo di individuare biomarcatori per la diagnosi precoce, la prevenzione ed in particolare nuovi strumenti terapeutici per la cura di malattie neurodegenerative come Alzheimer, Parkinson, SLA, demenze senili, autismo, schizofrenia, epilessia, etc.

 

La Fondazione EBRI è da sempre impegnata ad individuare e formare giovani scienziati nel campo delle Neuroscienze settore di cui l’Italia gode di un glorioso passato. 

Tale processo è favorito dall'interazione con prestigiosi Istituti di Ricerca sia a livello Nazionale che Internazionale, tramite accordi di collaborazione in atto.