Caricamento
Ebri.it



Microscopia Confocale

Il microscopio ottico è uno strumento che usa la luce come sorgente di energia per osservare piccoli oggetti ingranditi. E’ stato il primo strumento scientifico moderno ed ha profondamente influenzato la conoscenza scientifica e la cultura. La storia della microscopia è profondamente legata a quella dell’istologia e dell’anatomia.

Questo è particolarmente vero per le scienze del sistema nervoso, e i contributi del microscopio alla fisiologia e patologia del sistema nervoso sono stati molto importanti.

L’unità di microscopia confocale è stata creata per fornire supporto ai ricercatori che desiderano implementare le tecniche di microscopia confocale nei loro programmi di ricerca.

L’unità di microscopia confocale è composta da due sistemi confocali, un microscopio a fluorescenza e due programmi per l’analisi d’immagine.

Un microscopio confocale invertito: Leica SP5 (EBRI-CNR-S. Lucia Fondazione), equipaggiata con quattro canali a fluorescenza più un canale a luce trasmessa. Un microscopio confocale diritto: Nikon C1 (EBRI), tre canali a fluorescenza più una fotocamera per immagini a fluorescenza non confocali.

Inoltre un microscopio a fluorescenza invertito (EBRI) equipaggiato con una fotocamera per le acquisizioni d’immagini.

Una camera d’incubazione per microscopio permette di eseguire esperimenti di live imaging. Per l’analisi ed il processamento delle immagini sono disponibili i programmi Image J, LUCIA (Nikon) e IMARIS (Bitplane).

Una stanza per l’istologia è disponibile per la preparazione di vetrini in immunoperossidasi ed in fluorescenza sia di tessuto che di cellule.
I microscopi confocali sono equipaggiati per eseguire imaging di routine su cellule fissate o vive o per eseguire tecniche analitiche biofisiche in microscopia come la Förster resonance energy transfer (FRET) e la fluorescence recovery after photobleaching (FRAP).

L’unità di microscopia confocale è aperta all’accesso di ricercatori da qualsiasi laboratorio dell’istituto: noi istruiamo gli utenti all’utilizzo della strumentazione in maniera indipendente oppure offriamo assistenza personalizzata. Il periodo di formazione comprende nozioni sull’acquisizione delle immagini e sulla loro analisi, assistenza nel disegno dei protocolli sperimentali e durante lo svolgimento degli esperimenti.

Domande riguardanti le tecniche di fissazione delle cellule e dei tessuti, la selezione dei fluorofori ed i protocolli di immunocolorazione sono sempre benvenute, come le richieste per i vari approcci per l’acquisizione di immagini di cellule e tessuti.